Chi Siamo

Il Centro di Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone è attivo dal 2006 e si occupa del soccorso, la cura e la riabilitazione di tartarughe marine rinvenute in difficoltà su tutto il territorio regionale. E’ gestito da Filippo Armonio, presidente della Onlus “Blue Conservancy” che, senza scopo di lucro, è impegnata in prima linea nella Tutela e Conservazione delle Tartarughe Marine nel Mediterraneo attraverso la realizzazione di numerose attività a tutela dell’ecosistema marino e dunale. Durante il periodo estivo il CRTM diviene mèta di molti turisti che sopraggiungono da tutta Italia per visitare l’ospedale delle tartarughe. L’associazione svolge, inoltre, un ruolo molto importante nella sensibilizzazione e nell’educazione ambientale attraverso progetti didattici rivolti alle scuole e visite guidate a gruppi di appassionati o associazioni del settore ambientale e non.

Grazie al lavoro svolto negli ultimi anni, la struttura si è rivelata di fondamentale importanza per la salvaguardia di questi animali, curando e restituendo al mare oltre 600 esemplari. Trovandosi in un’area del Mediterraneo molto frequentata dalle tartarughe marine, il CRTM sorge proprio all’interno del sito più importante di nidificazione della specie Caretta caretta; recentemente, infatti, è stato scoperto dai ricercatori che la costa ionico-meridionale calabrese, denominata “Costa dei Gelsomini”, è il principale sito di nidificazione italiano della Caretta caretta.

Non disponendo di alcun tipo di finanziamento pubblico o privato, l’associazione si autogestisce organizzando attività atte a raccogliere fondi per  il mantenimento stesso della struttura e degli animali da curare. Tra queste: eco-campus di volontariato, progetti educativi, visite guidate, iniziative benefiche, shop con gadget solidali. Inoltre promuove azioni di sensibilizzazione, divulgazione ed educazione ambientale. E’ impegnata, altresì, in numerosi progetti di ricerca scientifica nazionali e internazionali inerenti la Tutela e Conservazione delle Tartarughe Marine.

L’ospedale delle tartarughe

2015_11_25_CRTMBrancaleone_Paris-7

IL CRTM di Brancaleone è un vero e proprio ospedale per tartarughe marine, e si occupa di soccorrere e curare gli esemplari rinvenuti in difficoltà, feriti dal pesca e inquinamento, su tutto il territorio regionale e Stretto di Messina. Per il soccorso il personale è attivo h24 e la struttura accoglie tartarughe tutto l’anno. La riabilitazione degli esemplari ricoverati costituisce gran parte del lavoro e del fabbisogno di risorse economiche. Per l’ospedalizzazione delle tartarughe, gli ambienti della struttura sono dotati di vasche di quarantena e di riabilitazione, sistemi di filtraggio, termo-riscaldamento e radiazioni UVB, sala radiografica, ambulatorio visite e sala chirurgica, ricovero terapia intensiva e area alimentazione.

La struttura è autorizzata dalla Sanità Pubblica (ASP) e il personale è qualificato con esperienza decennale e autorizzato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in deroga al DPR n. 357/97.

Il CRTM Brancaleone è parte integrante dei Piani di azione nazionali e regionali per gli spiaggiamenti (dpgr Regione Calabria 104 29 luglio 2013: rete minima d’intervento tesa alla gestione degli spiaggiamenti di fauna acquatica sulle coste della Regione Calabria Obiettivo SVET).


Associazione “Blue Conservancy Onlus” Piazza Stazione snc, 89036 Brancaleone RC
C.F. 90023080808 – Tel/fax: +39 0964 933347 – E-mail: blueconservancy@gmail.com