Educazione Ambientale per salvare le Tartarughe Marine

Visite guidate e programmi educativi rivolti a bambini e ragazzi di scuole primarie e secondarie, per sensibilizzare le nuove generazione sulle problematiche che stanno portando questi animali all’estinzione.

Il progetto

Presso il Centro di Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone, oltre ad attività di soccorso, cura e riabilitazione di animali in difficoltà, si realizzano programmi di sensibilizzazione ed educazione ambientale rivolti alle scuole.

L’attività di educazione ambientale si svolge attraverso lezioni formative e visite guidate realizzate presso la struttura. Gli argomenti trattati riguardano l’ambiente marino e costiero, con particolare riferimento agli aspetti legati alla biologia delle tartarughe marine e le loro minacce.

Previo accordo preventivo con l’associazione Blue Conservancy è possibile predisporre programmi personalizzati secondo le esigenze specifiche e gli obiettivi delle classi.

A chi è rivolto

Scuole elementari, medie e superiori. I percorsi sono rivolti non solo agli studenti ma anche a insegnanti ed educatori. Tali programmi sono finalizzati alla conoscenza delle tartarughe marine, del loro ciclo vitale, dei pericoli causati dall’uomo che le minacciano con il rischio che si estinguano per sempre e delle misure di conservazione da intraprendere per tutelarle.

Il tutto promuovendo il rispetto dell’ambiente e degli ecosistemi, stimolando la curiosità e la sensibilità dei ragazzi. Il programma è adatto a tutte le classi delle scuole primarie e secondarie, in quanto gli argomenti trattati verranno esposti in maniera diversificata a seconda della fascia d’età dei partecipanti.

Che cos'è il CRTM di Brancaleone

A differenza di un acquario il CRTM non detiene animali con lo scopo di esibirli al pubblico, ma ospita tartarughe in degenza solo per il periodo necessario alle cure sanitarie, con il fine di farle tornare in libertà una volta guarite.

Quindi, il Centro Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone è un vero e proprio ospedale per tartarughe marine, dotato di sala vasche, ambulatorio, sala raggi e sala chirurgica e si occupa di soccorrere, a seguito di segnalazioni, tartarughe marine con problemi causati dall’interazione antropica.

Il CRTM opera su tutta l’area dello Stretto di Messina, comprendendo le provincie di Reggio Calabria e Messina. Ogni anno riceviamo decine di segnalazioni di tartarughe marine in difficoltà che raggiungiamo sul posto con la nostra tarta-ambulanza per prestarle soccorso e trasportarle presso il nostro ospedale.

Visita guidata presso l’Ospedale delle Tartarughe Marine

Il percorso prevede la lezione formativa e la visita guidata in sala vasche. Il progetto permette, attraverso la lezione frontale con supporti video e audio, di iniziare a conoscere il mondo delle tartarughe marine, l’evoluzione, le abitudini, il ciclo vitale, le minacce a cui sono esposte e quali misure di tutela adottare per preservarne la specie.


Successivamente alla lezione si prosegue con la visita guidata in sala vasche, una vera e propria area ricovero in cui solitamente si trovano le tartarughe in cura. Questo permette ai ragazzi di vedere dal vivo le tartarughe marine, conoscere la loro storia, il perché siano state soccorse, il loro attuale stato di salute e le cure che stanno ricevendo, al fine di un pronto ritorno in mare.

Importante: non è garantito che al momento della visita ci siano esemplari di tartarughe ricoverati!

Trattandosi di un ospedale e non di un acquario, le tartarughe sono presenti solo il periodo necessario alle cure sanitarie, quindi gli esemplari soccorsi potrebbero andare incontro a morte o essere già guariti e quindi tornati in mare.

Durata totale: 90 minuti circa (la durata può variare a seconda del numero di partecipanti o di specifiche esigenze della scuola).

Programma

  • accoglienza presso il centro di recupero tartarughe marine di Brancaleone e spiegazione circa lo scopo dell’Ospedale delle Tartarughe;
  • lezione frontale con nozioni base su anatomia, biologia e ciclo vitale delle tartarughe marine (in particolare della specie Caretta caretta) i fattori di minaccia e le misure di tutela da attuare;
  • supporto audio/video sulle attività svolte dal nostro staff al fine di salvare gli esemplari in difficoltà;
    dibattito, riflessioni, domande dei ragazzi e/o degli accompagnatori;
  • visita guidata all’interno della sala vasche e conoscenza delle tartarughe marine ricoverate (*a tal proposito si ricorda che, trattandosi di un ospedale che ospita tartarughe gravemente ferite, non si può garantire o prevedere la presenza o il numero di animali che vi saranno al momento della visita);
  • angolo dello shop solidale: possibilità per i partecipanti di acquistare cartoline e gadget-ricordo per contribuire, così, a sostenere l’associazione nella cura delle tartarughe marine ricoverate;
  • ringraziamenti, saluti finali e consegna materiale informativo.

Costo di adesione al progetto

Il ricavato del Progetto di Educazione Ambientale, permette di sostenere l’ospedale delle tartarughe nelle attività di soccorso, cura e riabilitazione delle tartarughe in difficoltà.

Non disponendo di alcun tipo di finanziamento da parte di istituzioni pubbliche o private, lo staff riesce a finanziare le cure degli animali soccorsi tra Calabria e Sicilia solo grazie alle donazioni libere e ai progetti educativi.

La quota minima di partecipazione al Progetto Scuole è:

  • 8,00 € ogni alunno partecipante;
  • i docenti fino a un massimo di 2 ogni classe non pagano;
  • ulteriori docenti e accompagnatori pagano un contributo di 5,00 €/persona;
  • il contributo potrà essere versato direttamente all’arrivo presso la sede.

Adozione di una tartaruga Marina

Ogni classe partecipante ha la possibilità di adottare simbolicamente a distanza una tartaruga marina. Con una donazione minima di 50,00 € la classe riceverà l’attestato ufficiale di adozione da esporre in aula. Se si vuole contribuire adottando una tartaruga marina selezionarne l’apposita casella durante la compilazione del modulo di prenotazione in fondo a questa pagina.

Come raggiungerci

Il Centro di Recupero Tartarughe Marine si trova a Brancaleone Marina (RC), in Piazza Lorenzo e Gilla (ex Piazza Stazione), facilmente raggiungibile dalla strada statale 106. Ubicato nei locali dell’ex Stazione Ferroviaria. Per maggiori dettagli sulla posizione consulta la sezione dove siamo.

E’ interesse della scuola provvedere alle modalità di trasporto dei ragazzi per raggiungere Brancaleone (per le scuole ubicate lungo la costa ionica si consiglia di preferire il treno, in quanto, oltre a essere più ecologico del pullman, ferma proprio al Centro di recupero, e durante il tragitto permette ai ragazzi di osservare tutta la “Costa delle Tartarughe”, con le sue immense distese di spiagge desertiche).

Come prenotare

Per aderire è necessario compilare tutti i campi richiesti nel modulo sottostante. Nel caso in cui la data da voi scelta non fosse disponibile sarete contattati telefonicamente o via email dal nostro personale per concordarne un’altra insieme.


Le visite guidate si effettuano da lunedì a venerdì, preferibilmente al mattino nella fascia oraria 9.30 – 12.00. Eventuali esigenze scolastiche potranno essere esposte preventivamente al nostro personale.

La prenotazione dovrà essere effettuata il prima possibile, in quanto molte date sono già impegnate, e possibilmente 2 settimane prima della data scelta per la visita.

Per eventuali altre informazioni/esigenze chiediamo di essere contattati preventivamente tramite email: info@crtmbrancaleone.it o telefonicamente ai nostri numeri: Ufficio 0964-933347 – WhatsApp: +39 392 5951614 (solo messaggi)

Modulo di prenotazione

Sostieni il CRTM di Brancaleone

Dona con Bonifico Bancario

E’ possibile effettuare una donazione tramite bonifico bancario all’IBAN:

IT70J0103081320000001929724

intestato a Blue Conservancy Onlus, Montepaschi di Siena – CodiceBIC/SWIFT (per bonifici dall’estero): PASCITM1RC6